di Maria Piera Regoli e Salvatore Zinna
interpretato da Salvatore Zinna
musiche originali di Renzo Ruggieri
regia di Federico Magnano San Lio

ANTEPRIMA DI STAGIONE – CLAN AL MONTE
Giovedì 5 ottobre eccezionalmente presso Scalinata Monte di Pietà – Messina ore 21:30
(in collaborazione con Sabirfest e Rete Latitudini)

Per permettere al fratello di pagare i debiti di un commercio di acciughe andato male, Enzuccio fa una rapina al bar della sorella di un mafioso infilandosi in una spirale inarrestabile di conseguenze senza vie di fuga, come la scena del mondo, in cui si svolge lo spettacolo: senza quarta parete, con un’unica uscita che per Enzuccio è solo e soltanto la platea – la credibilità del suo racconto per gli spettatori che sono gli unici detentori del potere sulla sua vita e sulla sua morte.

Una testimonianza sorprendente costruita sui verbali del maxiprocesso alla mafia istruito nel 1986 da Giovanni Falcone. La storia tragicomica di Enzuccio, pentito privo di credibilità e uomo che non conta nulla; piccolo, diseredato, brutto, cattivo, che rappresenta la sua paradossale ricerca di giustizia e dignità in un mondo dove “essere qualcuno equivale a essere – alias vivere – mentre essere nessuno equivale a non essere – alias scomparire”.

A tutti gli spettatori che assisteranno allo spettacolo verrà praticato uno sconto sulla consumazione presso PoldoPub, a pochi passi dal Monte di Pietà, presentando il biglietto d’ingresso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *